Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome
Melanome 2018

Efficacia e sicurezza di Dupilumab negli adulti con dermatite atopica moderata-grave non-controllati in modo adeguato con i trattamenti topici


I dati provenienti da studi in fase iniziale hanno suggerito che l'interleuchina-4 ( IL-4 ) e l’interleuchina-13 ( IL-13 ) sono i driver necessari di dermatite atopica, rappresentati da marcato miglioramento dopo il trattamento con Dupilumab, un anticorpo monoclonale completamente umano che blocca entrambi i percorsi.

Uno studio ha valutato l'efficacia e la sicurezza di diversi regimi di dosaggio di Dupilumab negli adulti con dermatite atopica moderata-grave non adeguatamente controllata dai trattamenti topici.

In uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, sono stati arruolati pazienti di età a partire da 18 anni che avevano, allo screening, un punteggio EASI ( Eczema Area and Severity Index ) di 12 o maggiore ( 16 o superiore al basale ) e risposta inadeguata ai trattamenti topici, provenienti da 91 Centri in Canada, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, Giappone, Polonia e Stati Uniti.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale, stratificati per gravità ( moderata o grave, valutata mediante scala IGA [ Investigator’s Global Assessment ] ) e regione ( Giappone vs Resto del mondo ), a ricevere Dupilumab sottocutaneo 300 mg una volta alla settimana, 300 mg ogni 2 settimane, 200 mg ogni 2 settimane, 300 mg ogni 4 settimane, 100 mg ogni 4 settimane, oppure placebo una volta alla settimana per 16 settimane.

I pazienti in trattamento ogni 2 settimane e ogni 4 settimane hanno ricevuto placebo ogni settimana quando Dupilumab non veniva somministrato, per garantire il doppio cieco.

L'esito primario era l'efficacia dei regimi di dosaggio di Dupilumab basati sulla variazione media percentuale dei minimi quadrati ( SE ) del punteggio EASI dal basale alla settimana 16.

L'analisi ha incluso tutti i pazienti randomizzati che hanno ricevuto una o più dosi di farmaco in studio.

Tra il 2013 e il 2014, sono stati valutati 452 pazienti per l'ammissibilità, e 380 pazienti sono stati assegnati in modo casuale; 379 pazienti hanno ricevuto una o più dosi di farmaco in studio ( 300 mg una volta alla settimana, n=63, 300 mg ogni 2 settimane, n=64, 200 mg ogni 2 settimane, n=61, 300 mg ogni 4 settimane, n=65, 100 mg ogni 4 settimane, n=65; placebo, n=61 ).

I miglioramenti nel punteggio EASI hanno favorito tutti i regimi di Dupilumab rispetto al placebo ( P minore di 0.0001 ): 300 mg una volta alla settimana ( -74%, SE 5.16 ), 300 mg ogni 2 settimane ( -68%, 5.12 ), 200 mg ogni 2 settimane ( -65%, 5.19 ), 300 mg ogni 4 settimane ( -64%, 4.94 ), 100 mg ogni 4 settimane ( -45%, 4.99 ); placebo ( -18%, 5.20 ).

258 ( 81% ) dei 318 pazienti trattati con Dupilumab e 49 ( 80% ) dei 61 pazienti trattati con placebo hanno riportato eventi avversi emergenti; la nasofaringite era il più frequente ( rispettivamente, 28% e 26% ).

Dupilumab ha migliorato le risposte cliniche negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave in modo dose-dipendente, senza significativi problemi di sicurezza.
I risultati hanno mostrato che IL-4 e IL-13 sono fattori chiave nella dermatite atopica. ( Xagena2016 )

Thaçi D et al, The Lancet 2016; 387: 40-52

Dermo2016 Farma2016


Indietro