Dermabase.it
Melanome 2018
Melanome
OncoDermatologia

Cancro al seno in trattamento adiuvante con chemioterapia a base di Docetaxel e Ciclofosfamide: efficacia del raffreddamento del cuoio capelluto nel prevenire l’alopecia indotta dalla chemioterapia


L’alopecia indotta dalla chemioterapia è un effetto negativo di molti agenti chemioterapici. Il regime chemioterapico TC ( Docetaxel [ Taxotere ] e Ciclofosfamide ) è in genere associato a completa alopecia.
Il raffreddamento dello scalpo con cubetti di ghiaccio ha dimostrato di ridurre al minimo o prevenire l’alopecia indotta dalla chemioterapia.

E’stato condotto uno studio prospettico per valutare l'efficacia del raffreddamento del cuoio capelluto nel prevenire l’alopecia indotta dalla chemioterapia nelle donne che ricevono chemioterapia TC adiuvante per il cancro al seno.

Sono state invitate a partecipare allo studio le donne sottoposte a terapia presso il Weill Cornell Breast Cancer ( New York, USA ) che hanno scelto autonomamente di utilizzare il raffreddamento del cuoio capelluto con cubetti di ghiaccio durante chemioterapia TC adiuvante.

Il grado di perdita di capelli è stata valutata da un unico medico con scala di alopecia di Dean ( grado 1/ eccellente [ perdita di capelli inferiore al 25% ], grado 2/ buono [perdita di capelli del 25-50% ], grado 3/ moderata [ perdita di capelli del 50-75% ], grado 4 / scarso [ perdita di capelli oltre il 75% ] ) mediante fotografie digitali, e auto-valutazione della paziente riguardo a diradamento dei capelli o alla necessità di indossare un copricapo e/o una parrucca.

Le valutazioni sono state effettuate prima di ogni trattamento chemioterapico e alle visite di follow-up tra 3 settimane e 3 mesi dopo il completamento della chemioterapia.

Delle 20 pazienti valutabili, il 10% ha segnalato la necessità di indossare una parrucca / copricapo alla visita di follow-up.

Il punteggio di alopecia secondo Dean era eccellente per il 65% dei pazienti, buono per il 25% dei pazienti, e moderato o scarso per il 10% delle pazienti.

La maggior parte dei pazienti ha riportato diradamento dei capelli dopo ogni ciclo di chemioterapia.

Nessun paziente ha interrotto la terapia a causa di una intolleranza ai cubetti di ghiaccio.

In conclusione, il raffreddamento del cuoio capelluto con cubetti di ghiaccio sembra essere efficace nel prevenire l’alopecia da chemioterapia nella maggioranza delle donne sottoposte a trattamento con chemioterapia a base di Docetaxel e Ciclofosfamide. ( Xagena2015 )

Cigler T et al, Clin Breast Cancer 2015; Epub ahead of print

Dermo2015 Onco2015 Farma2015


Indietro